Sport theraphy con le balance bike

Montare in bicicletta e partire sono gesti che evocano libertà e benessere.

Per i piccoli malati di leucemia e linfoma inforcare una bici, in questo caso delle speciali Balance Bike senza pedali, ha un significato ben più importante: quello di lasciarsi alle spalle la staticità della malattia e riguadagnare la tolleranza all’esercizio, migliorare la capacità aerobica, sviluppare l’equilibrio e la coordinazione dei movimenti.

Il progetto Sport Therapy, sviluppato dal Comitato  Maria Letizia Verga presso la Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, prevede infatti che i bambini e ragazzi affetti da malattie onco – ematologiche possano accedere a un programma di allenamento mirato che offre il recupero funzionale a chi è stato molto tempo inattivo e un processo riabilitativo volto al miglioramento della qualità della vita e delle relazioni interpersonali.

Il gesto tecnico Bike No Pedals garantisce in sicurezza, grazie alla conformazione delle bici stesse, una riduzione del rischio di caduta e fa sì dunque che l’attività sportiva divenga inclusione e non venga interpretata come competizione. 

Le otto balance bike, donate da Ciao Robi  verranno utilizzate due volte al mese dai pazienti, in una graduale progressione della difficoltà e dell’impegno che comporterà l’arricchimento del gesto tecnico con l’utilizzo di percorsi a ostacoli diversificati

Torna su